Ricette e Appunti di viaggio

Aspettando le sorelle Simini : Torta Angelica!

C’e’ poco da dire sono pronta!! Ho scaldato i motori , mi svegliero’ presto, di corsa sotto la doccia caffettino pezzo di torta allo zenzero, indossero’ vestiti comodi e scarpe ancora di piu’ .. Dovro’ stare in piedi per un po’!! e poi via prendero’ il Modeone e andro’ abbastanza presto in quel di Prati mi serve un po’ di tempo per arrivare e trovare un parking e non ho intenzione di pagare un “fottio” per il parcheggio.. So già che arriverò tutta trafelata, salutero’ tutte le mie amiche del Forum di Cucina Italiana e poi via si iniziera’ tra sorrisi saluti presentazione e tante alte cose prenderea’ il via del corso che ho aspettato per 1 anno.
Spero vada bene... Saremo in 13 di CI ed in totale aime’ 30 persone.. e vabbe speriamo che le Simili siano forti anzi gia’ so’ che lo saranno..
In virtu’ di cio' omaggio questa mia realizzazione ... ma con la loro ricetta.

Angelica
da “Pane e Roba Dolce” Sorelle Simili

Torta Angelica ripeina di uvetta


Lievitino
Gr 135 di farina di forza
Gr 13 di lievito di birra
Gr 75 di acqua

Amalgamare tutti gli ingredienti e lasciare lievitare per 30 minuti.
 

Impasto
Gr 400 di farina di forza
Gr 75 di zucchero
Gr 120 di latte tiepido
3 tuorli d’uovo
1 cucchiaino di sale
gr 120 di burro per la glassa
4 cucchiai di zucchero a velo
1 chiara d’uovo
e inoltre
gr 75 di uva sultanina
gr 75 di scorza d’arancio candita
gr 50 di burro fuso

In una ciotola mettere la farina, fare la fontana , mettere al centro il latte tiepido, i tuorli, il sale e amalgamare con un poco di farina.
Unire il burro e finire l’impasto battendo fino a quando si staccherà dalle pareti della ciotola.
Rovesciare sul tavolo, unire il lievitino e battere finché i 2 impasti saranno ben amalgamati.
Rimettere nella ciotola unta e lievitare 1 ora finché sarà raddoppiata.
Rovesciarla sul tavolo infarinato e stenderla formando un rettangolo di 2-3 mm di spessore, senza lavorarla.
Pennellare abbondantemente con il burro fuso, cospargere con l’uva sultanina, precedentemente ammollata e asciugata , e di scorza di arancio candita e tritata.
Arrotolare il lato più lungo. Tagliare questo rotolo a metà per il lungo con un coltello affilato e sottile, infarinandolo ogni tanto.
Separare delicatamente i 2 pezzi, girarlo tenendo il lato tagliato verso di voi e formare una treccia facendo in modo che la parte tagliata rimanga il più possibile all’esterno.
Mettere su una teglia da forno e chiudere a ciambella.
 Pennellare con burro fuso e far lievitare 30-40 minuti coperta a campana (deve quasi raddoppiare).Cuocere in forno a 200° C per 20-25 minuti . Nel frattempo diluire i 4 cucchiai di zucchero a velo con chiara d’uovo fino ad avere una glassa semi densa.
Appena l’angelica esce dal forno, pennellarla con la glassa e lasciarla asciugare. Volendo si può mettere ad asciugare in forno per 30 secondi


Torta Angelica ripeina di uvetta
Alessandra....Bon Apetit !!!!
SHARE:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
pipdig