Gnocchi di Patate Viola


Il colore viola (o violetto) è uno dei colori dello spettro che l'uomo riesce a vedere. È quello associato alla frequenza più alta ed alla lunghezza d'onda più corta compresa nell'intervallo tra i 420 e i 380 nanometri. Prende il nome dal fiore omonimo di cui descrive il colore.È conosciuto come il colore dello spirito e, in effetti, agisce sull''inconscio dando forza spirituale ed ispirazione. Questo colore rappresenta il valore medio tra terra e cielo, tra passione ed intelligenza, tra amore e saggezza.
È il colore della volontà di essere diversi, della metamorfosi, della transizione, ma anche della fascinazione erotica. Questo colore esprime un' energia pura, atavica: è una forza legata alla vitalità del rosso e all'intimo accoglimento dell'azzurro. È una colorazione insieme di attesa e di precognizione, ed eleva la coscienza umana fino al raggiungimento della pura luce bianca. È anche associato alla pregheria ed agli stati alterati di coscienza.
Accipicchia!! Quando ho letto la definizione del viola ho detto " ehi!! MA e' bellissimo!!" non credevo potesse racchiudersi cosi tante cose all'interno di un colore di una cosa a me apparentemente abbastanza banale alla fine basta abbinarci bene le cose.
Il viola ultimamente mi ha un po' seguito o sono stata io ad inseguirlo non saprei dire sino ad arrivare ad un'attrazione quasi fatale che oramai da circa un annetto mi sta sconvolgendo la vita.. Ora non vorrei esagerare ma quando un anno fa Alex Asnaghi ha postato ombranelportico.blogspot.com
sul suo blog e poi sul forum CI, mi sono letteralmente eccitata. Ora che sara' stata la caratteristica del colore o altro non lo so. Ho iniziato una ricerca di questa patata e pensate che sono arrivata a pagarla 8 Euro al kg pur di provarla. Successivamente ho incaricato la mia sorella diversa Melagranata di portarmene un po' da Genova. Insomma dipendente da patata viola.!!! Non ridete a voi non capita mai?? A me e' andata cosi.. L'ho trovata diversa dalle nostre ed devo dire per alcune preparazioni assolutamente perfetta. Cosi poco prima di Natale e prima del mio famoso viaggio in Japan avevo da smaltire ancora alcune patate ed allora mi spono messa sotto con una produzione speciale di gnocci. Varie forme: piccolissimi, medi, grandi schiacciati ma comunque sempre gnocchi.
Questi i risultati.


Pesto di Rucola e Latte.
Fai un Pesto di rucola e mandorle aggiungi 2/3 cucchiai di latte un cucchiaino di robiola. Crea una crema e condisci il tutto. Decora con un trito grossolano di mandorle e pepe bianco.
Gricia di Gnocchi.
Taglia il gunciale a pezzettini fallo appassire con olio attenzione a non bruciarlo. Cuoci gnocchi scolali mantenendo un poco di acqua di cottura versa sopra il guanciale con il suo olio. Pecorino pepe. Crea una specie di crema. Decora con alcune foglie di menta.
e poi via la fantasia............Alessandra ........ Bon Appetit !!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...