"Chi ama la natura e gli animali preferisce il botto dello spumante"


Aderisco molto volentieri alla campagna di Rosemary nel suo Blog Rosemarie&Thyme.blogspot.com.
Quindi ricapitolando fate attenzione ai Botti.. a Voi e ai Vostri cari e ai vostri animali...

Buon Anno Buoni Botti .. di spumante e usate il cervello !!!!

Alessandra
SHARE:

Calendario 2011 About Food



Se hai un blog o ti piace fotografare il cibo, c'e' un contest per selezionare le 12 foto per il calendario 2011 di About Food !!!

Non devi che scegliere la foto, lasciare un commento al post di About Food e aspettare l’anno nuovo per qualche bella sorpresa :0)

Ho cercato, ho guardato e alla fine la scelta e' caduta qui.. Una foto tra le ultime fatte e forse per questo mi piace di piu'.... Per la ricetta, clicca sopra.




Alessandra.........Bon Appetit !!!!

SHARE:

Marmellata di Mele Cotogne

Con grande stupore a fine novembre ho trovato proprio sotto casa al banco del verduriere le famosissime mele cotogne e quindi mi sono messa in cucina appena possibile ed ho subito fatto questa marmellata in questo modo riprendendola da Hammus Guetta e portando delle leggere modifiche.


MARMELLATA DI MELE COTOGNE



1,5 kg di mele cotogne

1 kg di zucchero

cannella

brandy



Ho messo le mele dentro una pentola e le ho fatte sbollentare per circa 15 minuti poi messe nell'acqua fredda e sbucciate ed affettate a pezzettoni.
Ho poi messo nella pentola le mele a pezzettoni il kilo di zucchero con un poco di cannella: qui andate come suggerisco sempre a gusto.
Fate bollire cercando di muoverla il meno possibile per circa 40 minuti.
Io l'ho mossa cosi e cosi' e devo e devo dire che poi l'ho fatta leggermente tirare e al me il risultato mi e' piaciuto un casino sia come consistenza, sia come marmellata, sia come dolcezza..
Buona buona tutte le sere un pochino .. un pochino..un pochino.........



Alessandra..................Bon Appetit !!!
SHARE:

Русские рождественский ужин в доме Красной ...... Джулия

Ho fatto un corso accellerato di Russo e questo e' stato il risulatato..
L'ho fatto perche' per la seconda volta sono tornata a casa di Giulia Ross di sera e questa volta ero accompagnata da un'altra mezza mattacchiona che e' Claudia Verdecardamono .
Il gruppo era molto ristretto e questo ci ha permesso di approfondire molto molto bene questa cucina e anche un'opportunita' di conoscere le persone e devo dire che sono rimasta piacevolmente impressionata da queste due bellezze nostrane e romane : due belle persone dentro, simpatiche, autoironiche scherzose pronte alla battuta ed allo stesso tempo professioniste degli strumenti della cucina che senza neppure avere un dubbio o una perplessita' affettavano cipolle tritavano e tanto altro senza grossi problemi.
La maestra e' stata brava ma devo dire che anche le alliene non erano da meno...
Se voi non credete a cio' ho girato ad hoc dei video e questa e' la prova anche del divertimento dei corsi di cucina Russa...

ANATRA CON GRANO SARACENO E FUNGHI



Ingredienti
1 Anatra eviscerata di 2 - 2,5 kg
200gr di grano saraceno
100 gr di pancetta
30 gr di porcini secchi ammollati e tritati
20 gr di burro
1 cipolla
sale e pepe

il procedimento e' tutto nei video.... mettetevi comodi e godetevi lo spettacolo!!!
Parte 1 parla Claudia
Parte 2 parla Giulia
http://www.youtube.com/watch?v=A_hA4QsVjyg
Parte 3 parla Alessandra
http://www.youtube.com/watch?v=GfbjL3crDD4
Parte 4 il riempimento
http://www.youtube.com/watch?v=u5MDthBWbyI
Parte 5 la cena completa
http://www.youtube.com/watch?v=zWc3LxdP2FM
Alessandra.........Bon Appetit
SHARE:

ZUPPA CAVOLO ROMANO, ZUCCA , PATATE E POLPETTE

LET IS SNOW
Il tempo fuori è terribile
ma il fuoco è così piacevole
e visto che non dobbiamo andare da nessuna parte
lascia che nevichi, lascia che nevichi, lascia che nevichi!
non sembra voler smettere
e io ho portato dei pop corn
le luci si stanno per spegnere
lascia che nevichi, lascia che nevichi, lascia che nevichi!
quando finalmente ci saremo detti buonanotte
non sopporterò l'idea di dover uscire con questa tempesta
ma se davvero mi stringerai forte
nella strada verso casa mi sentirò al caldo
il fuoco sta lentamente spegnendosi
e, tesoro, ci stiamo ancora dando i saluti
ma finchè mi amerai in questo modo
lascia che nevichi, lascia che nevichi, lascia che nevichi!

ZUPPA SCALDA CUORE...... DI PRENATALE

Cavolo Romano
Zucca
Patata
Carota
Cipolla bianca
Sedano
Ginepro
Pepe a grani
sale
olio
Carne macinata di Vitella
Pane grattato
Peperoncino
Come prima cosa preparate un brodo vegetale nel quale mettete cipolla, carota, sedano, 10 bacche di ginepro, pepe in grani sia nero che rosa sale senza olio e fatelo andare per circa 25 minuti. A meta' cottura e quando bolle aggiungete 1 bella patata pelata e tagliata a meta' e finite di cuocere.
Nel frattempo pulite il broccolo e dategli una sbollentata ma lasciatelo a meta' cottura: poi scolatelo. Pulite la zucca e tagliatela a dadini.
Prendete una casserola e versateci 3-4 mestoli di brodo vegetale ( a secondo del quantitativo dei vegetali che poi metterete dentro) e poi aggiungete il broccolo, la patata e la zucca e continuate a cuocere a fuoco dolce .
Dopo circa 10 minuti schiacchiate la zuppa grossolanamente con lo sciacchiapatate: fate in maniera che diventi una purea grossolana dalla quale emergeranno dei pezzetti di broccolo e zucca.
Aggiungere altro brodo se diventa troppo densa. La patata inevitabilmente dara' solo cremosita'.

Aggiustate di sale e la zuppa e' pronta.. per renderla un piatto unico io ho aggiunto delle mini polpettine fatte con carne di vitella e pan grattato e 1 peperoncino tritato.
Le aggiungete alla zuppa insieme ad un'altro mestolo di brodo e cuocete per altri 10 minuti.. Servire con olio a crudo.
Buonissima!!!! Una zuppa profumatissima di ginepro e poi quando mangerete le polpettine per ultimo vi restera' in bocca quel leggero pizzicore del peperoncino che appunto vi scaldera' il cuore....


Alessandra...........Bon Appetit !!!
SHARE:

Torretta di Topinambur, Rucola con Salsa verde al profumo di Clementino

Oggi andiamo dritti dritti alla meta' senza passare dal via... secondo me merita in maniera sublime la prova assaggio di questo piattino di tutto riguardo e quindi viaaaaaaa

Torretta di Topinambur, Rucola con Salsa verde al profumo di Clementini


Torretta di Topinambur, Rucola con Salsa verde al profumo di Clementino




















Topinambur 500gr
1 spicchio d'aglio
1/2 cipolla dorata
3 uova
1/2 bicchiere di latte

sale olio pepe
rucola
Per la Salsa
Prezzemolo

olio, sale e clementine
Pulite il topinambur togliete la buccia e tagliatelo a julienne poi metteteli in padella dopo aver fatto dorare 1 spicchio d'aglio con l'olio: coprire con un coperchio e cuocere a fuoco basso. Dopo circa 5 minuti aggiungere la cipolla tagliata finemente e finire di cuocere.
Sbattete le uova, salatele aggiungere il latte e pepe e poi versate nella padella e fate la frittata.
Fate la salsa tritando nel pimer il prezzemolo con olio, sale e la premuta di 3 clementini e comunque a piacere
Tagliate la frittata a quadrotti, rondelle o rombi insomma la forma che piu' vi piace. Prendete un primo pezzo poi metteteci sopra della rucola, un paio di cucchiaini di salsa poi un secondo strato di frittata ancora della rucola e terminare sempre con la salsa.
Servire appena tiepida in versione mono come antipasto fingerfood
Torretta di Topinambur, Rucola con Salsa verde al profumo di Clementino alessandra ruggeri

Alessandra.... Bon Appetit !!!
SHARE:

La Foccaccia Barese del Raduno..ops di Ciro !!!


Non tutti sanno che oramai da 2 anni faccio parte del Forum di Cucina Italiana.. un vero e proprio condominio con un amministratore " Editore Quadratum" che e' inesistente su tutti i fronti e cambia la community come meglio preferisce.... ma a parte questo noi condomini paghiamo tutti il condominio vale a dire organizzando il Raduno in genere a fine estate o inizio autunno e quest'anno siamo stati a Siena....e se volete vedere programmi e tanto altro vi prego di cliccare QUIMa andiamo oltre in questa occasione ho avuto il piacere di gustare una focaccia barese strepitosa che vi ripropongo subito subito




FOCACCIA BARESE di Ciro Sanarica

1Kg di Farina

20gr di olio

30gr di lievito di birra

20 grammi di sale

70 gr di patata

1/2 litro d'acqua tiepida

Pelati e olive

Versare in una ciotola un poco di acqua con il lievito farlo sciogliere per bene , poi versare la farina il sale e piano piano tutta l'acqua sino ad ottenere un impasto molto morbido ( tipo polenta).
Nel caso 1/2 litro d'acqua non bastasse aggiungerne sino ad ottenere l'impasto di cui sopra.
Continuare ad impastare e quindi aggiungere la patata ben schiacciata e l'olio.
L'impasto lasciatelo lievitare sulla spianatoia per circa 1 ora e non preoccupatevi se l'impasto e' molle.. Deve essere cosi..
Dopo circa 1 ora prendete l'impasto e mettetelo nella teglia ben unta di olio e schiacciate l'impasto in maniera abbastanza sottile: condire con pelati, olive un filo d'olio e sale e lasciare ulteriormente lievitare per circa 20/30 minuti.
Infornare in forno gia' caldo a circa 180° gradi sino a cottura. Servire calda .




Alessandra...........Bon Appetit !!!!
SHARE:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
pipdig