La Cucina Garibaldina di Igles Corelli

Ore 19.30 del 27 Giugno 2011.... caldo da urlo a Roma e Igles con il suo sguardo molto accattivante e' sulla terrazza del Raddison Blu e mi accoglie con un forte abbraccio. E' dai tempi della Scuola cucina di Classe ( il programma su Gambero Rosso, se avete voglia leggete qui ) che non lo vedevo e ammetto un poco di emozione. E' stato il mio Tutor alla scuola ma essenzialmente e' un uomo uno chef con il quale ti confronti ti parli e porti sempre a casa consigli di cucina. E' stato cosi gentile da invitarmi alla presentazione del suo nuovo libro : "La cucina Garibaldina".

Gia dai tempi della scuola sapevamo che stava lavorando al libro e spesso usava l'espressione " la mia cucina Garibaldina" che toh ecco il libro..!! Lo saluto volentieri chiacchieriamo, ma subito mi viene rapito dalla giornalista enogastronomica Mariella Morosi ed io assisto con calma all'intervista.
Igles si definisce un " uomo di confine" dice : "Ho pensato a questo libro due anni fa' senza tenere conto di un tema che quest'anno sarebbe stato cosi importante nella storia Italiana." In fondo secondo me Igles e' un garibaldino e' un uomo che sperimenta che si butta, con anni di tecnica sulle spalle che si vede dai piatti che crea che e' un vero maestro. Alla mia domanda : " Igles di pancia che emozione ti da questo libro che presenti oggi'' lui risponde : " Ho sempre ritenuto la materia prima e' il 90% della riuscita di un buon piatto di conseguenza ho cercato il meglio che c'era in Italia e l'ho messo qua dentro il libro, infatti qui ci sono i piu' buoni prodotti italiani che fanno parte di una collezione di ricette che io ho ideato."

La sua emozione si vede su come parla della materia prima, ci crede e punta tutto su questo: la materia prima dell'eccellenza lo emoziona veramente. E continua parlando certo anche della tecnica ma essenzialmente e' molto fiero di presentare un libro nel quale la materia prima Italiana , concetto che ribadisce piu' e piu' volte, e la tecnica unite insieme seppure nella loro semplicita' posso fortemente valorizzare e creare un piatto di grande carattere.



Grazie Igles del libro e che dire a presto con le tue favolose ricette che ho già avuto modo di assaggiare... Squisite !!!




Alessandra ...............Bon Appetit !!!

4 commenti:

Rossella ha detto...

Non stai mai ferma! E sei sempre capace di fare la domanda giusta. La tua ha fatto capire a cosa tiene Igles Corelli.

Claudia ha detto...

io alla fine ho rinunciato:troppo caldo ..e dopo l'abbuffata a veroli non volevo mangiare di nuovo!!

Alessandra ha detto...

@ Ross chi si ferma e' perduta !!!! ;0)
@ Cla non si e'mangiato cosi tanto... poi ti aggiorno su chi c'era e no..
Ciao ragazssssssuole , come direbbe Igles

Anonimo ha detto...

nice post

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...