Ricetta Mini Tatin di Pesche Tabacchiere

Oggi vi propongo qualcosa di veramente semplice ma delizioso.... non ci saranno molto commenti e quindi in maniera veloce passiamo alla ricetta et Voila' anche alla prima foto

croccanti minitatin di pesche tabacchiere Adoro questo dolce.. erano giorni che ci pensavo, ma senza sforzarmi troppo vorrei dire, e la foto che vedete sopra e' la seconda edizione.
Lo avevo fatto la prima volta e la cosa e' riuscita benissimo al punto che appunto ha avuto una replica ma anche perche' come mi capita in questo periodo, non tutto quello che cucino riesco a fotograrlo.
Esempio classico 2 settimane fa ho fatto una Festa Espagnola e tra preparativi, accogli ospiti , e tanto altro non ho fotogratao nulla ed e' una gran peccato perche' avevo fatto delle cose carine da condividere...ma questa e' un altra storia, torniamo alla ricetta,

Mini Tatin di Pesche Tabacchiere

Pesche Tabacchiere
pasta briseé
zucchero
Burro salato
Zucchero a velo
Aleatico Passito

Le pesche tabacchiere sono quelle belle schiacciate e piccole con una bella polpa soda e forse proprio da questo mi e' venuto in mente la versione mini tatint.
Ho preso gli stampi in alluminio per fare le delizie al limoncello che mi furono regalate 3 anni fa da Mariella di Mariellacooking.blogspot.com, mai fu piu' gradito detto regalo..
Quindi prendete questi stampini imburrateli e cospargeteli con lo zucchero e poi mettetevi dentro la vostra pesca denocciolata e sbucciata.
Per denocciolarla ,visto che hanno proprio il noccio al centro della pesca ed e' piccolo, ho usato lo strumentino del levato torsolo della mela.. si fa in un lampo !!!
Ho messo poi le varie tatin dentro una padella in maniera da far caramellare il burro con lo zucchero..per 5 minuti.. Difficile forse, e' un passaggio che si puo' saltare ma questa fara' parte di una terza prova.
Togliete le tatin dal fuoco rivestitele di pasta Briseé ( qui fate anche come volete va benissimo anche la frolla se lo preferite) e poi infornate a 200° fino a cottura circa 15'.
Sformate e Impiattate... Potete servirla semplice cosi oppure cosi 


croccanti minitatin di pesche tabacchiere
Nel centro della tatin potete mettere una gelatina di Aliatico passito ( come nella prima versione ) o semplicemente lo stesso liquore come da foto.

Ci sta benissimo e quindi ........Bon Appétit !!!
SHARE:

Cambio faccia.... ergo look. Faccia da Gallinella !

Sono sta impegnata incasinata etc , etc... Inutile star qui a piangere sul latte versato. Ho avuto momenti migliori e tempi più' tranquilli, ma sarà' la crisi o altro e' andata cosi e non so se ve ne siete accorti ma per più' di un mese proprio non avevo ne la testa, ne i sentimenti per aggiornare il blog. Proprio non ci riuscivo avevo un blocco, ma non e' che non ho cucinato anzi ho fatto delle belle cosine che ho fotografato e che ora piano piano vorrei condividere con voi.
Ma prima di tutto cominciamo con il dire che bisognava darci un taglio e cosi mi sono concessa un po' di tempo per me per riflettere e mettere in carica le batterie , ma poi conoscendomi nel vero senso della parola mi sono scontrata con la realtà e le forbici e cosi come in cucina dove da cosa nasce cosa e' uscito fuori questo nuovo taglio. Caspiterina corto. Pensare che mi andavano oltre le spalle.. ma si basta con sta roba attaccata in testa e poi fa caldo.. cosi si sta più' freschi..
Ma attenzione ricordate che sono riccia quindi questa foto e' solo indicativa.. quindi corti e ricci

e poi scherzando e ridendo non so se e' stato il periodo di lontananza dal blog o svuotare la mente ma scherzando e ridendo ho ricominciato solo a reintegrare nella mia dieta vegetariana solo il pesce.
Dico solo perche la carne proprio per ora nulla no.. no..no.. e cosi tra la faccia mia e lo scontro con una Gallinella e' uscita questa bella....
Zuppetta di Pesce alla Ale

Questa faccia la conosco mi son detta e cosi zuppetta in bianco per due persone
2 gallinelle di mare
3 calamari non grandi
Vongole circa 300 gr
1 filetto di branzino
10 Alici
6 scampi
1 carota
Brodo di pesce circa 600 ml
1 cipolla rossa di Tropea
Zenzero
Peperoncino
4 foglie di alloro
timo
aglio
Olio
pepe
Lime
Vino Bianco
sale

La cosa importante della zuppa e' la tempistica e quindi l’ordine in cui aggiungiamo i vari tipi di pesce: prima tocca ai polpi, alle seppie e ai moscardini, poi solitamente vanno aggiunti i tranci e i filetti di pesce e per ultimi gamberi, vongole e cozze. Sembra semplice ma non lo e' e quindi premesso ciò', vediamo come procedere.
Mettere in recipiente tipo Wok olio, la cipolla tagliata finemente, la carota fatta a julienne insieme allo zenzero a julienne.
Io ne ho messo la dimensione di un dito indice... ( ho fatto la premessa che e' la zuppetta di Ale!)
Ho lasciato cuocere per circa 5 minuti poi ho aggiunto 4 foglie di alloro,peperoncino ( a piacimento) un pizzico di timo. Io ho usato quello secco ed e' andato benissimo.
Per ultimo 1 spicchio di aglio.
A questo punto aggiungete i totani tagliati a rondelle e lasciate cuocere a fuoco moderato in maniera da dorare i totani. Bagnate con 1/2 bicchiere di vino bianco e fate cuocere per altri 5 minuti a questo punto aggiungete brodo di pesce bianco.
Ecco io lo avevo già pronto e congelato cosi il passo e' stato breve. Anzi se posso dare un suggerimento fatevene sempre in più' cosi congelate e lo avete pronto.
Aggiunto il brodo fate cuocere per 5 minuti e quando a bollore aggiungere le gallinelle intere ma pulite delle interiora.
Cuocete per circa 7 minuti e poi aggiungete il brodo delle vongole che nel frattempo avete fatto aprire e filtrato con una garza e il filetto di branzino a fate cuocere per altri 3 minuti.
A questo punto dovreste aggiungete tutto il resto dei pesci le alici deliscate, gli scampi e le vongole.
Date una bella girata alla zuppetta e spegnete il fuoco.
Le alici e gli scampi si cuociono in 3 nano secondi, quindi lasciate raffredarla un po' e servirla tiepida e se volete accompagnatela con dei crostini di pane all'aglio.
Se posso dare un consiglio la zuppetta si fa in 40 mminuti quindi fatela espressa in maniera tale che gli scampi non diventino gommosi se riscaldata.
Appena prima di servire una bella grattugiata di buccia di lime e io l'ho accompagnata con questo vino Rosso..... del 1999 ... Crianza 1999.


ma questa e un'altra storia. Godetevi la zuppetta e ....

Bon Appétit Alessandra !!!!
SHARE:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
pipdig