ricette e appunti di viaggio

Filetti di Persico Reale Fritto


Siete partiti per le vacanze ? E come stanno andando?
Io sto dalle parti del viterbese .... conoscete ? Tufo, boschi e nel mio caso anche stampelle canadesi .
Eh si capita. Sono andata a fare una  camminata veloce , meglio conosciuta come walking , di circa 40 minuti e in questo poco tempo sono riuscita  a farmi venire la tendinite d'achileo . Una bella rottura di scatole anche perché non è che andassi a camminare per la prima volta , ma evidentemente doveva andare  così .
Ma non è che questa cosa ci ferma assolutamente no !!
Ci sono appoggi, sedie e quant'altro in cucina che può aiutare una zoppetta come me e quindi si frigge, e visto che siamo nel viterbese ho deciso pesce di lago ed esattamente Persico Reale.
Chiamato comunemente in Italia pesce persico o ancora più semplicemente persico è un pesce di acqua dolce appartenente alla famiglia dei Precisi dell'ordine dei Preciformes.
Piatti a base di questo pesce sono diffusi maggiormente in Lombardia e nel Lazio,  grazie alla sua particolare diffusione nel Lago di Como, Lago d'Iseo, nel Lago di Garda e nel Lago Maggiore in Lombardia e nei laghi vulcanici di Bolsena, Vici e Bracciano,  nel Lazio ed infine nel lago di Piediluco  e Trasimeno in Umbria . 
Viene usato per secondi piatti, in genere fatto a filetti e cucinato alla griglia o fritto. È un piatto comune nei Paesi Scandinavi. Nelle zone del Lago di Como viene utilizzato per la preparazione del tradizionale risotto al pesce persico.
Nelle zone del Lago di Garda  viene cucinato con una salsa a base di aglio, olio, sale, limone e prezzemolo.
Nelle zone mie lo mamgiamo cosi.

Filetto di Pesce Persico Reale Fritto


Per 4 persone

Filetti di Persico Reale 12 pz
2 Uova
Farina qb
Sale

Comprate il pesce e ve lo daranno già bello pulito .
Fate attenzione non farvi trarre in inganno con il pece. Esiste anche un pesce persico dell'oceano e non è quello di cui stiamo parlando .
Il vero persico reale è molto piccolo e quando sarà pulito a filetto non è più di 15 cm .
Ed inoltre il persico reale difficilmente lo troverete nelle pescherie in città .
Io lo trovo solo quando sto fuori Roma appunto nell'entroterra.

Fatta questa premessa prendete i filetti e metteteli in una ciotola dove precedentemente avete battuto le uova.
Poi passatelli nella farina e di nuovo nel l'uovo e a questo punto tuffateli nell'olio caldo e cuoceteli sino a doratura.
Metterli sulla carta paglia per scolare l'eccesso di olio e salarli.


Alessandra .....Bon Appétit !!!
SHARE:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Chi sbircia da me.

Blogger Template Created by pipdig