Ricette e Appunti di viaggio

La Carbonara a casa di Ale....l'ultima per un pò !


L'ultima per un po' perchè a forza di cucinare e mangiare qui le cose iniziano a stare strettine  e cosi occorre limitare i grassi.
Si vabbè che sono alta e distribuisco bene il peso ma ora stop !
E cosi da domani si sta a regime e visto che devo pagare pegno per le mie avventure mangiarecce mi son detta " e che succedera' per un piattino di pasta in piu'? Niente quindi Carbonara !"
Le origini di questo piatto sono molto dibattute; incredibile ma addirittura diverse regioni italiane rivendicano la paternità di questo piatto, ma, a questo riguardo, certezze assolute non ve ne sono.
 C'è chi  ritiene che il piatto fu  creato dai venditori di carbone dell'Umbria, altri sostengono invece che all'origine del nome vi siano gli appartenenti alla Carboneria, che avrebbero inventato questo piatto utilizzando ingredienti di facile reperibilità per consumarlo nei loro rifugi segreti e se fosse cosi mica scemi , si trattavano bene i carbonari !!
E sapevate che anche la Sardegna rivendica la paternità?? Piatto inventato a Carbonia, un  paese in provincia di Cagliari, da un cuoco di origini romane che lì si era trasferito.... mah !
Poi abbiamo l'ultima quella che attribuisce l'invenzione della  carbonara a un militare americano che si trovava a Roma durante gli anni della seconda guerra mondiale e che avrebbe creato questo condimento utilizzando due ingredienti classici della cucina anglosassone : le uova e il bacon. 
Qualunque sia l'origine e chiunque l'abbia fatto IO ringrazio e ringrazio ancora  mamma che mi ha insegnato a farla cosi.. GRAZIE MAMMA !!!

La Carbonara a casa di Ale

per 2 Persone

200 gr di Spaghettone Afeltra
150 gr di Pancetta di Michelangelo Masoni
1 uovo intero + 1 tuorlo
Pepe
Pecorino Romano Grattugiato

Anche qui potremmo aprire tremila parentesi su usare guanciale o pancetta?
Allora a Roma si e' sempre usato il guanciale ma devo dire che in questo caso ho usato la pancetta, ma non una qualsiasi .
Ho avuto il piacere di conoscere Michelangelo Masoni che ha una macelleria da paura a Viareggio che vi consiglio di visitare e per altre info cliccate QUI . Dicevo ho conosciuto Michelangelo da Luisanna Messeri e insomma per una serie di ragioni mi sono fatta regalare una pezzo di pancetta di sua produzione.
Cosi visto che avevo questa pancetta ho fatto la scelta di usarla nella carbonara.

Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e salare.
Nel frattempo tagliate la pancetta a  dadini , mettetela in una padella , con un filo di olio e cuocete finche' non diventa croccante quindi togliete dal fuoco.
Finito questo sbattete  le uova in una ciotola con  un pizzico di sale.

A questo punto appena saranno cotti al dente gli spaghettoni scolateli e saltateli in padella  e subito  dopo tuffateli   nella ciotola con le uova.
Amalgamate il tutto e vedrete una stupenda cremina.
Impiantate gli spaghetti nel piatto.  una bella spolverata di pepe e pecorino  e servire subito.


Alessandra.......... Bon Appétit !!!
SHARE:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
pipdig