Pizza di Pasqua

"Nel giorno di Pasqua, di ritorno dalla messa, tutta la famiglia si riuniva per consumare una lauta colazione che poteva essere di due tipi; una molto abbondante, più usata nelle famiglie contadine, e una più leggera. Nel primo caso sulla tavola erano presenti la coratella di agnello in padella, salumi vari (Capocollo, lombetto e salami), uova sode e pizze di Pasqua dolci o al formaggio.
L’altro tipo di colazione, che potremmo dire più raffinata, in uso ancora oggi in molte famiglie amanti della tradizione, iniziava con il capocollo e le uova sode accompagnate dalla pizza al formaggio, e terminava con lo “squaglio di cioccolata” nel quale si inzuppavano le pizze dolci oppure un tipo particolare di biscotti, definiti biscotti da zuppa, che erano poco dolci e croccanti."
Rigorosamente come tutti gli anni faro' la colazione di Pasqua durante la quale non puo' mancare la Pizza  di Pasqua.
Visto che a casa mia si e' sempre fatta , oggi metto la ricetta di Zia Maria e il suo risultato..e porto tutta la mia invidia visto che lei lievita senza manitoba.


Potete partire da fare il lievitino anche se lei dice di no. 
La ricetta non riporta il procedimento come al solito: a casa mia nessuno dalla nonna alla zia a chi transita in cucina  mette per iscritto il procedimento e nessuna dose di farina quindi  ricordate la regola Farina quanta ne prende!!
Fate insapolire gli alcolici con l'arancia e cannella, noce moscata etc.
Per ultima va messa la farina e quando incorda lo strutto o il burro ( potete sostituirlo tranquillamente.)
Nel soletto rigorosamente alto e via santa pazienza per la lievitazione che durerà tra le 6 e le 8 ore.
Poi le cuocete , si perche' con le dosi del foglietto ne verranno almeno 6/7 , a 190° per 45minuti sino ad 1 ora dipende dal forno e dalla grandezza della torta.

Pizza di Pasqua

pizza di pasqua o pizza cresciuta
 
e per tutte le altre ricette pasquali cliccate sulla Label Pasqua.

Alessandra.......... Bon Appétit !!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...