Torta di mele invisibile: ricetta buona e veloce


La torta di mele invisibile è una variante della classica torta di mele dall’aspetto sottile e dalla consistenza morbida che potete realizzare a casa con poche e semplici mosse per la prima colazione. Con il tempo si sono diffuse mille varianti della torta di mele: si trovano torte di mele con l’uvetta, profumate alla cannella, aromatizzate al liquore, arricchite con marmellata oppure varianti in cui il frutto è semplicemente racchiuso nell’impasto di una torta paradiso. In questo caso, la torta è davvero facile da realizzare. Basta sbattere tutti gli ingredienti con le fruste elettriche e amalgamare il composto che ne risulta con mele tagliate sottilissime. Per questa ricetta abbiamo scelto mele Golden dal colore giallo intenso e dal sapore dolce. Le mele sono disponibili ormai in qualsiasi stagione, ma danno il loro meglio in autunno. 

torta invisibile di mele di alessandra ruggeri

Torta di mele invisibile
Uova2 
Zucchero di canna 50 g
Vaniglia 1 cucchiaio
Burro fuso 20 g
Latte 100 ml
Farina 70 g
Lievito istantaneo1 bustina
Mele golden 1 kg
Sale Quanto basta
Zucchero a velo Quanto basta

In una ciotola capiente, versate la farina, le uova, l'aroma alla vaniglia, il burro fuso, il lievito e il latte. Sbattete con le fruste fino ad ottenere un composto omogeneo.

Tagliate le mele a fettine sottili con l'aiuto di un pela patate. Unite le mele al composto di uova e latte e mescolate con un cucchiaio per amalgamare gli ingredienti. Versate il composto su una teglia ricoperta da carta da forno. Distribuite bene il composto su tutta la superficie della teglia. Infornate in forno già caldo a 200° C per 30 minuti.

  
Alessandra..................Bon Appétit !!!

SHARE:

Cannelloni Patate e gamberoni: ricetta perfetta per occasioni speciali

I cannelloni patate e gamberi sono un primo piatto di pesce ideale per pranzi formali, feste e cene romantiche. Si tratta di un’alternativa più ricca ed elegante ai classici cannelloni di ricotta e spinaci o ai cannelloni al ragù di salsiccia. La nostra ricetta è particolarmente saporita grazie all’utilizzo di una bisque ai gamberi. La sua realizzazione è molto semplice. Basta tostare il carapace e la testa dei gamberi con gli odori tradizionali (sedano, carota e cipolla) in un filo di olio extravergine di oliva, aggiungere due cucchiai di salsa di pomodoro, sfumare con vino bianco e coprire con acqua fredda, meglio se ghiacciata, e far ridurre per 20 minuti. Fare le sfoglie di pasta all’uovo in casa non sarà difficile. Tuttavia, per accorciare i tempi di preparazione dei cannelloni patate e gamberi, potete utilizzare la sfoglia di pasta all’uovo già pronta nella versione fresca o secca. In quest’ultimo caso prestate attenzione alle istruzioni sulla confezione perché esistono in commercio cannelloni che si possono farcire anche crudi. In questo caso aggiungete più bisque nella pirofila per far assorbire maggiore umidità alla pasta durante la cottura in forno. Riempite ciascuna sfoglia con un delicato ripieno a base di gamberi crudi e patate lesse schiacciate arricchito dalla scorza di limone non trattato e la bisque. In alternativa ai gamberi, potete adoperare gli scampi o l’astice. Legate il tutto con la besciamella fatta in casa oppure utilizzate quella già pronta. Il risultato sarà raffinato e seducente.

Cannelloni gamberoni e papate alessandra ruggeri

Cannelloni Patate e Gamberoni

Per 4 persone

Pasta all'uovo lasagne
Gamberoni 16
Parmigiano qb
Patate lesse 2
Limone non trattato 1
Burro qb
Sale
Pepe rosa  qualche grano
Quanto basta
Besciamella  300 ml
Vino bianco  qb
Salsa di pomodoro 100 g
Sedano 1 gambo
Cipolle 1
Carote  1

Pulite i gamberoni dal carapace a dalla testa e preparate la bisque: in una padella con sedano, carota e cipolla tagliati grossolanamente e un filo di olio extravergine, rosolate a fuoco medio le teste e il carapace dei gamberi. Girate di tanto in tanto. Dopo 5 minuti, sfumate con vino bianco e, una volta evaporato l'alcol, aggiungete 100 g di salsa di pomodoro. Versate 1/2 litro di acqua fredda (meglio se ghiacciata) e lasciate ridurre per 30 minuti. Regolate di sale e pepe. Trascorso il tempo, filtrate e lasciate da parte. 


Tagliate le code dei gambi grossolanamente e poneteli in una ciotola. Aggiungete la patata lessata e schiacciata. Regolate di sale pepe. Aggiungete un filo di olio extravergine, due cucchiai di bisque e la buccia di limone non trattato.
Amalgamate tutti gli ingredienti con l'aiuto di un cucchiaio.
Su ciascuna sfoglia di pasta all'uovo stesa, posizionate un cucchiaio e mezzo di ripieno lungo il lato più corto della pasta.
Arrotolatelo e formate il cannellone. Ripetete il procedimento fino a terminare gli ingredienti.

Cannelloni gamberoni e patate alessandra ruggeri

Imburrate una pirofila e sul fondo versate due cucchiai di besciamella. Disponete i cannelloni in fila nella pirofila.
Bagnateli con due cucchiai di bisque. Continuate cospargendo sui cannelloni una presa di parmigiano. Terminate distribuendo abbondante besciamella su tutta la superficie e decorando con qualche grano di pepe rosa. Cuocete in forno preriscaldato a 180° C per circa 25 minuti.
Servite caldi.

Alessandra............ Bon Appétit !!!
SHARE:

Tempura di Mazzancolle

Il tempura è un piatto tipico della cucina giapponese che consiste nell'avvolgere in una croccante e leggera pastella verdure e pesce.
Grazie all'unione di uova, farina e acqua riusciamo ad ottenere una pastella croccante e leggera  e ineguagliabile, vediamo che realizzare insieme questa delizia.

tempura di mazzancolle di alessandra ruggeri


Mazzancolle in tempura


120 gr di mazzancolle
1/2 bicchiere di vino bianco
1/4 cucchiaino di sale
Olio di arachidi qb 
1 tazza di farina di riso 
1/3 di tazza di acqua ghiacciata gassata
1 tuorlo d'uovo
1/4 cucchiaino di sale
1/4 cucchiaino di zucchero bianco
1/2 cucchiaino di lievito in polvere istantaneo 

In una ciotola media, mescolare il vino bianco e 1/4 di cucchiaino di sale. Aggiungere le mazzancolle pulite dal carapace e dal filo nero tenendo possibilmente la codina , coprire e marinare in frigorifero per 20-30 minuti. Riscaldate l ‘olio nella friggitrice o wok grande a 180 gradi.

In una ciotola media, mescolare insieme : farina, acqua ghiacciata gassata ,, tuorlo d'uovo, 1/4 di cucchiaino di sale, zucchero bianco e lievito.

Scolate le mazzancolle ed immergeteli nella pastella per rivestirli e poi tuffateli nell’olio caldo , tenendoli per la codina cuoceteli sino a doratura per circa 1-2 minuti.

Scolateli su carta da cucina aggiungete sale e servire caldi.
tempura di mazzancolle di alessandra ruggeri


"Nota della Cuoca"
Perfette da servire con una maionese al lime e menta


Alessandra.........Bon Appétit !!!
SHARE:

Torta della nonna

torta della nonna crema pasticceria pinoli alessandra ruggeri

La torta della nonna è un dolce che nel corso degli anni è diventato parte integrante della cucina tipica toscana. Di origini aretine o fiorentine, è una torta di pasta frolla ripiena di crema pasticcera e ricoperta di pinoli e zucchero a velo
Secondo alcuni la reale origine di tale dolce è da attribuirsi al territorio Aretino, mentre altri optano per un'origine più recente fiorentina.

Torta della Nonna

Per la Frolla

300 g di farina 00 + altro per il piano da lavoro.
150 g di burro freddo.
2 tuorli + 1 uovo intero.
buccia grattata di 1 limone , non trattato.
1 pizzico di sale.
150 g di zucchero semolato
½ bustina di lievito

Decorazione 

Pinoli qb
Zucchero e velo

Mettete il burro nella planetaria , azionatela e lentamente aggiungete lo zucchero e quando sara’ ben amalgamato lo zucchero con il burro  aggiungete un uovo per volta, poi la buccia grattugiata del limone, il pizzico di sale, la farina  e per ultimo il lievito setacciato.
Lasciate riposare la frolla in frigo

Per la crema

3 Uova intere
scorza  grattugiata di Limone
1/2 litro di latte
3 cucchiai colmi + 1 di amido di mais
220 gr circa di zucchero

torta della nonna crema pasticceria pinoli alessandra ruggeri
Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete l'amido di mais ed amalgamate bene. Nel frattempo fate scaldare il latte, nel microonde con la buccia del limone. Quando e' caldo versarlo nel resto del composto. Fate sciogliere bene e poi cuocete la crema nel microonde azionando lo start per 30 secondi e poi girando ogni volta sino a quando non e' pronta. Fatela freddare e togliete la buccia di limone

Riprendete la pasta frolla e dividetela in 3/4 e 1/4.
Con quella più' grande fate la base più' larga cosi da formare anche il bordo.
Riempite lo stampo con la crema e sopra mette il disco più' piccola a cappello. Ripiegate i bordi e  sigillati .

Distribuite sopra i pinoli e cuocete a 160 per 50 minuti.

torta della nonna crema pasticceria pinoli alessandra ruggeri



"Nota della Cuoca"
A chi piace si puo' aggiungere una bicchierino di limoncello alla crema per più' carattere.

Alessandra......Bon Appétit !!!
SHARE:

Gnocchi al ragù di zampone

Gli gnocchi al ragù di zampone sono un primo piatto pensato per reinventare i piatti classici del periodo natalizio. La consistenza tenace degli gnocchi di patate ben si adatta a sughi ricchi e saporiti. Optate per quelli fatti in casa, scegliendo la forma che preferite: utilizzate il riga gnocchi per una forma più regolare, oppure usate una grattugia o una forchetta per una variante rustica. Scegliete patate farinose, sia a pasta gialla sia a pasta bianca, che meglio si adattano a questa preparazione. Gli gnocchi pronti appena salgono a galla. Per ridurre i tempi di preparazione, potete optare per gnocchi di patate già pronti, facilmente reperibili nei supermercati. Per il condimento, abbiamo pensato di realizzare un ragù con lo zampone e aromatizzarlo con succo di arancia e bacche di ginepro. Lo zampone si differenzia dal cotechino per l’involucro che tiene fermo il mix di grasso, carne e cotenna tritati ad arte insieme alle spezie che, come il nome suggerisce, è costituito dalla zampa anteriore del maiale. Nulla vieta comunque di utilizzare il cotechino per questa ricetta. Il risultato è un piatto confortevole e seducente perfetto per scaldarsi durante le fredde giornate d’inverno.

gnocchi ragu' di zampone ALESSANDRA RUGGERI PER AGRODOLCE CUOCAATEMPOPERSO

Gnocchi al ragù di zampone

Per 6 persone 

Gnocchi 500 g
Zampone 1
Cipolle 1
Peperoncino 1
Sale
Olio extravergine di oliva  qb
Parmigiano  qb
Vino bianco   qb
Ginepro  qb
Quanto basta
Succo di un’arancia
Noce moscata


Rosolate la cipolla in padella con olio extravergine di oliva. Aggiungete lo zampone sbriciolato, noce moscata, alcune bacche di ginepro e un peperoncino intero. Sfumate con vino bianco. Lasciate cuocere con il coperchio a fuoco basso per almeno un'ora. A metà cottura aggiungete il succo di 1 arancia.

Cuocete gli gnocchi di patate in abbondante acqua salata e scolali direttamente nel sugo allo  zampone. Saltate gli gnocchi aggiungendo acqua di cottura solo se necessario.
Servite ben caldi con abbondante parmigiano grattugiato.



Alessandra.......Bon Appétit !!



SHARE:

Crocchette patate e salsiccia

Le crocchette patate e salsiccia sono una variante di uno degli antipasti tipici della cucina napoletana, il crocchè. Si tratta di un antipasto fritto a base di patate, parmigiano grattugiato e uova, facilmente reperibile in tutte le friggitorie di Napoli. Nella nostra ricetta, abbiamo arricchito la preparazione con salsiccia e provola per ottenere un ripieno filante e saporito. La realizzazione delle crocchette patate e salsiccia è molto semplice, ma è necessario rispettare alcuni passaggi fondamentali. Non devono essere né troppo grandi né troppo piccole per avere un tempo di cottura che consenta una doratura omogenea. Altro accorgimento importante, è di effettuare una doppia panatura passando le crocchette prima nella farina, poi nell’uovo e, infine, nel pangrattato. L’ultimo segreto per una crocchetta perfetta, è quello di friggerle in abbondante olio molto caldo, perché si formi subito una crosta solida che impedisca al ripieno di fuoriuscire. Preparatene qualcuna in più e congelatela. Sono perfette per gli aperitivi con gli amici.

crocchette di patate e salsiccia agrodolce alessandra ruggeri


Crocchette patate e salsiccia

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Patate (lesse) 1 kg
Salsicce  200 g
Provola 150 g
Parmigiano grattugiato  50 g
Uova 3
Tuorlo1
Farina Quanto basta
Pangrattato Quanto basta
Olio extravergine di oliva Quanto basta
Olio di semi di arachide Quanto basta
Sale Quanto basta
Pepe Quanto basta

Unite alle patate lesse già freddate il parmigiano, 1 uovo e 1 tuorlo e amalgamate tutti gli ingredienti.
Regolate di sale e pepe. Se il composto risulta troppo morbido, aggiungete 1-2 cucchiai di pangrattato.
Spellate e sgranate la salsiccia e rosolatela qualche minuto in padella con un filo di olio extravergine di oliva.

Formate le crocchette. Prendete un cucchiaio di composto e appiattitelo nell'incavo della mano. Farcite l'interno con un po' di salsiccia e provola a dadini. Richiudete la crocchetta su se stessa dandole la forma di cilindretti compatti.

Passate le crocchette prima nella farina.
Poi nelle due uova rimaste precedentemente sbattute con 1 pizzico di sale.
Infine, nel pangrattato. Impanale di nuovo, ripetendo le stesse operazioni. Lasciate riposare le crocchette in frigorifero per 2 ore.

Friggete le crocchette in abbondante olio bollente fino alla doratura desiderata. Scolatele fu carta da cucina.



Alessandra.......... Bon Appétit !!!
SHARE:

Bicchierini con mazzancolle, crema di piselli, bufala, fragole ed erba cipollina

Veloce antipasto da preparare per un buffet, per una cena sfiziosa per i palati sofisticati visto la delicatezza della mazzancolla, ed in ogni caso povero di grassi e ricco di vitamine, sali minerali ma soprattutto buono.


Bicchierini con mazzancolle crema di piselli fragole e erba cipollina alessandra ruggeri


Bicchierini con mazzancolle, crema di piselli, bufala, fragole ed erba cipollina

Per 6 bicchierini

6 mazzancolle
150 gr di piselli
mozzarella di bufala quanto basta
pane raffermo  quanto basta
Brodo vegetale qb
Sale
Olio evo qb
Erba cipollina


Sgranate il pane raffermo formando delle briciole conditelo con un filo di olio e sale, disponetelo su una piastra e passatelo in forno caldo e rendetelo croccante.
Sbollentate i piselli e ripassateli in padella con un filo di olio sale, aggiungete poi un mestolo di brodo vegetale e fate una crema con l’aiuto di un pimer ad immersione.
Pulite le mazzancolle dal carapace, togliete il budello dell’intestino, e mettetele in padella calda con un filo di olio e fate cuocere per pochi minuti su ambo i lati. La mazzancolle è pronta quando vira di colore. Salate e pepate.
Mettete la crema di piselli come base nei bicchierini, aggiungete il crumble di pane , la mozzarella di bufala sfilacciata adagiate sopra  per ogni bicchierino una mazzancolle e tre- quattro pezzi di fragola.
Salate ed unite un filo di olio extra vergine di oliva. Per terminare erba cipollina a pezzetti.


Bicchierini con mazzancolle crema di piselli fragole e erba cipollina alessandra ruggeri


Alessandra......... Bon Appétit !!!
SHARE:

Bollito alla Picchiapò

Il bollito alla picchia e' una tipico tipico della cucina romana ed esattamente dell cucina del riciclo nata a Testaccio nelle trattorie intorno all'ex mattatoio.
Una volta per fare il brodo si usava il muscolo e quando avevi fatto il brodo ti rimaneva questo pezzo di carne oramai anche povera di sapore ed allora cosa fare?
Nel concetto del riciclo questo piatto si abbina perfettamente diventando invitante con il suo sughetto leggermente piccante, ma con il grande difetto della scarpetta irrinunciabile per il picchiapò.

bollito picchiapò alessandra ruggeri pomodoro cipolla

Bollito alla Picchiapò

Manzo 600 gr
Cipolla bianca 1 grossa
Pomodori rossi 300 gr
Vino 1/2 bicchiere
Olio extravergine di oliva
Peperoncino q.b.
sale
brodo q.b.


In un tegame mettete l’olio extravergine, aggiungete la cipolla tagliata finemente e fatela appassire a fuoco moderato. La cipolla deve essere trasparente per cui aggiungete il mezzo bicchiere di vino e continuate la cottura. I pomodori dovete tagliarli a pezzi e aggiungerli alle cipolle. Coprite il tegame, abbassate la fiamma e fate cuocere il pomodoro aggiungendo anche il peperoncino, sale ed un mestolo di brodo.
Appena cotto il pomodoro, aggiungete il lesso precedentemente tagliato a fette di mezzo centimetro e del sale.
Cercate di coprire bene le fette di lesso, abbassate la fiamma e fate andare a fuoco dolce aggiungendo un poco di brodo ( se necessario).
Lasciate cuocere per almeno 15 minuti. Fate ritirare un poco il sugo che con l’aggiunta del brodo di carne diventerà leggermente cremoso. Servite caldo con delle fette di pane .


Alessandra......... Bon Appétit !!!
SHARE:

Insalata tropicale di mazzancolle

Le mazzancolle sono dei crostacei dalla polpa molto delicata che richiede una rapida cottura.
Con esse si possono creare delle ricette molto gustose e per palati raffinati,  ma anche veloci insalate piene di vitamine ed energie :l’abbinamento con la frutta un perfetto piatto con perfetto bilancio tra poche calorie e gusto.






Insalata tropicale di mazzancolle

16 code di mazzancolle
¼ di Ananas 
1 pompelmo rosa
3 clementini
una cipolla rossa
3 cm di radice di zenzero 
foglioline di prezzemolo 
cumino in polvere 
peperoncino tritato 
olio extravergine d'oliva 
sale 

Sgusciate le code della mazzancolle, togliete il filo nero, lavatele e asciugatele, dopodiché fatele marinare per mezz'ora in una ciotola con il succo di 3 clementini, la radice di zenzero sbucciata e grattugiata, un pizzico di cumino e uno di peperoncino. 
Sbucciate il pompelmo e tagliatelo a fette orizzontali, eliminate il torsolo all’ananas e tagliatelo a fettine sottili; affettate fine la cipolla.
Scaldate dell’olio di oliva extra vergine in una padella, unite le code di gambero scolate dalla marinata e cuocetele su fiamma viva per un minuto; salate, bagnate con la marinata e lasciatela evaporare. 
In una ciotola mettete l’ananas, il pompelmo la cipolla rossa condite con sale, pepe, olio peperoncino, aggiungete i gamberi mischiate il tutto e mettete nel piatto di portata




Alessandra........... Bon Appétit !!!
SHARE:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
pipdig